Borghi, Liana

[NB:ELENCO PARZIALE E NON AGGIORNATO]

Liana Borghi insegna letteratura Anglo-Americana all’Università di Firenze. Nel 1979 è stata una delle socie fondatrici della Libreria delle Donne di Firenze, dal 1985 una delle due responsabili della casa editrice lesbica Estro, dal 1994 è co-responsabile della divisione lesbica di W.I.S.E. (Women’s International Studies Europe), e dal 1996 socia fondatrice della Società Italiana delle Letterate. Fa parte dell’Associazione culturale lesbica L’Amando®la di Firenze.

Ha lavorato e pubblicato su Mary Wollstonecraft e Jane Austen, l’etica sociale dell’Ottocento, donne viaggiatrici, e la scrittura femminile. Il suo interesse per la cultura contemporanea si estende dalla poesia di Adrienne Rich, di cui ha tradotto due volumi, alla narrativa lesbica contemporanea, alla fantascienza delle donne, alle scrittrici ebree americane.

Dopo aver tradotto per Feltrinelli Il manifesto cyborg di Donna Haraway, ha curato con Rita Svandrlik S/Oggetti Immaginari: Letterature comparate al femminile (Urbino: QuattroVenti 1996), un volume di 22 saggi sulla letteratura comparata al femminile; un secondo volume di 25 saggi a sua cura, Passaggi. Letterature comparate al femminile, è uscito nel 2002 presso lo stesso editore. Un suo saggio, “Liminaliens and Others – But Mostly Vamps, Dragons and Women’s SF” è apparso su Critical Studies on the Feminist Subject, a cura di Giovanna Covi (Trento: U. di Trento, 1997) e un altro, “‘Pierce this thicket with mere words’: intrighi con/testuali di un discorso d’amore di Adrienne Rich”, si trova in Incroci di genere. De(i)stituzioni, transitività e passaggi testuali. A cura di Mario Corona. Bergamo: Bergamo UP, 1999.

All’interno del progetto e dell’Associazione per gli archivi delle donne in Toscana dal 1861, ha organizzato con Ernestina Pellegrini la mostra su 68 “Scrittrici in Toscana” (San Miniato al Tedesco 1998 e Firenze 1999). Ha curato e introdotto Difetto d’amore, traduzione di At Fault, di Kate Chopin (Ferrara: Luciana Tufani Editrice, 1998), ed è uscita presso Feltrinelli la traduzione da lei riveduta, introdotta e curata,  del libro di Donna Haraway, Modest_Witness@Second_Millennium (2000). Un nuovo saggio su Haraway si trova in Le riscritture del postmoderno. Percorsi angloamericani, a cura di Ornella De Zordo e Fiorenzo Fantaccini (Bari: Palomar, 2002). Sono in rete sul sito dell’Università di Macerata “Reti di donne” due suoi saggi sulla editrice americana modernista Margaret Anderson. E’ nel comitato editoriale di Harrington Lesbian Fiction Quarterly, Signs e Feminist Europa. In questo periodo sta organizzando la terza edizione di “Raccontar(si): Laboratorio per mediatrici interculturali” per l’estate 2002, e curando una raccolta di saggi sulle viaggiatrici straniere a Firenze.

 

BIBLIOGRAFIA

♦ Liana Borghi e Cristiano Camporesi, 1978. L’etica sociale nell’eta vittoriana. Torino: Loescher, pp. 273

♦ Liana Borghi, 1979. “Introduzione”, in: Adrienne Rich, Esplorando il relitto. Roma: Savelli, pp. 121.

♦ Liana Borghi, 1982. “Utopia e femminismo americano negli anni Settanta”, in: Nicola Matteucci (a cura di), L’utopia e le sue forme, Bologna: Il Mulino, pp. 291-307.

♦ Liana Borghi e Kathy Ashton, 1982. “Intervista a Marylin Hacker”, Orsa minore, (set), pp.

♦ Liana Borghi, 1983. “Cuore di grano giallo”, in: Il nostro mondo comune/Sotto sopra. Roma: Felina, pp. 7-10.

♦ Liana Borghi, 1983. “L’eterosessualità obbligatoria. Nel bosco di notte”, in: Il nostro mondo comune/Sotto sopra. Roma: Felina, pp. 23-27.

 ♦ Liana Borghi, 1984. Dialogue in Utopia: manners, purpose, and structure in three feminist works of the 1790s. Pisa : ETS, pp. 63.

Kathy Ashton e Liana Borghi, s.d. [1983?], Immagine di sè. Inibizione del desiderio sessuale (IDS) fra lesbiche. Firenze: Estro, pp. 16.

♦ Liana Borghi, 1985. “Una donna impari”, relazione presentata al convegno La ricerca lesbica: realtà, etica, politica dei rapporti tra donne, 1-3 novembre 1985, Roma.

♦ Liana Borghi, 1985. Pater’s flowers, &, Gentlemen are forever: two essays. Pisa: ETS, pp. 39.

♦ Liana Borghi, 1986. “Postfazione: Adrienne Rich e la diaspora dell’identità”, in: Adrienne Rich Lo spacco alla radice/Sources. Firenze: Estro, pp. 113.

♦ Liana Borghi et al. (a cura di), 1986. “Bibliografia di Rolando Anzilotti”, Studi canadesi, vol. 7,  (settembre 1986), pp. 41-60.

♦ Liana Borghi, 1986. “Progetti, progettualità. Risposta a tre domande”, DWF, n. 2 (estate), pp. 31-34.

♦ Liana Borghi, 1986. “Ed ecco la risposta di Liana”, Bollettino del CLI, v.5 (lug/ago), pp. 10-12 [Risposta alla lettera di Moira “Le nostre cene del 15”; di Moira vedi anche “Di Più”, 20/5/86, pp. 8-10].

♦ Liana Borghi, 1987. “Grazie Delia”; dattiloscritto, 16 pp.

♦ Liana Borghi, s.d [1987?]. “Il desiderio liberato: la nuova poesia lesbica americana”, dattiloscritto, pp.

Liana Borghi, 1987.Tenda con vista. Firenze: Estro, pp. 92. [Romanzo lesbico giocoso]

♦ Liana Borghi, Gloria Corsi, Sandra De Perini, Simonetta Spinelli, 1987. “Le lesbiche italiane: mappe e segni”, dattiloscritto, pp. 15. Tradotto in inglese per il Convegno Homosexuality, which Homosexuality?, 15-18 dicembre 1987, Amsterdam e pubblicato come: “Italian Lesbians: Maps and Signs”, in Homosexuality, Which Homosexuality? Social Sciences, vol. 2, Amsterdam: Free University of Amsterdam Publication, pp. 112-125. Tradotto in tedesco come: “Zeichen und Spuren: Lesben in Italien”, in: Monika Savier e Rosanna Fiocchetto (a cura di), Italien der Frauen, München: Frauenoffensive, pp. 52-65.

♦ Liana Borghi, 1987. “Apertura del Convegno”, in: L’Amandorla (a cura di), Da desiderio a desiderio. Donne, sessualità, progettualità lesbica. Atti del convegno. 5-7 dicembre 1987, Impruneta (FI).

♦ Liana Borghi, 1988. “Lesbismo tra desiderio e paura“, pp. 15.

♦ Liana Borghi, 1988. “Dal rosa al viola”, in: Isabel Miller, Un posto per noi: Patience e Sarah, Firenze: Estro, pp. 191-199.

♦ Liana Borghi et al. (a cura di). 1988. Viaggio e scrittura: le straniere nell’Italia dell’Ottocento. Firenze: Libreria delle donne; Geneve: Slatkine; Moncalieri: Centro interuniversitario di ricerche sul Viaggio in Italia, pp. 246.

♦ Liana Borghi, 1989. “Between Essence and Presence: Politics, Self and Symbols in Contemporary American Lesbian Poetry”, in: Anja van Kooten et al. (a cura di), Which Homosexuality? Essays from the International Conference on lesbian and Gay Studies, London: Gay Men’s Press, pp. 61-81.

 ♦ Liana Borghi, s.d [1989]. Taccuino di Liana : riflessioni sull’Amando(r)la, per un’etica delle differenze. Dattiloscritto, pp.11.

♦ Liana Borghi, 1990. “Il segno erotico lesbico”. Tuttestorie: racconti letture trame di donne, n.0 (marzo), pp. 91-92.

Liana Borghi, 1990. “La lesbica come donna liminale”, Bollettino del CLI: collegamento fra le lesbiche italiane, anno IX, numero 74 (novembre 1990), pp. 6-13.

Liana Borghi, 1991. “Finzioni extra-ordinarie. La scrittura del genere”, DWF (donna woman femme)  1991, n. 13-14, pp. 47-62.

♦ Liana Borghi, 1991. ”Irena Klepfisz. Accounts of Self/Enclosure”, RSA (Proceedings), n. 8, pp. 169-178.

♦ Liana Borghi e Frances Brunton, 1993. “Editors’ Note”, in: Gertrude Stein, Portrait of Mabel Dodge at Villa Curonia. Firenze: Estro; Libreria delle donne di Firenze, pp. 57.

♦ Liana Borghi e Simona Cappelli, 1993. “Le autonarrazioni di Gertrude Stein”, DWF,  n. 18-19, pp. 48-68

♦ Liana Borghi, 1994. “Hic sunt leones. Alien Attraction and Perverse Desires in Women’s Science Fiction”. Intervento presentato alla II European Feminist Research Conference, Feminist perspectives on technology, work and ecology,  Graz, July 5-9, 1994.

♦ Liana Borghi, 1994. “Divine Endurance: Journey in continuum without return/s”, in  Carlo Pagetti and Oriana Palusci (a cura di), Science Foemina. Bari: Adriatica 1994, 181-99.

♦ Liana Borghi, 1994. “Sextual Futures. Some Observations on Sex and Gender Positions in Recent Women’s SF.” Letterature d’America, vol. XIV, n. 55 , pp. 127-45.

♦ Liana Borghi, 1994. «Recensione di “Amiche, compagne, amanti. Storia dell’amore tra donne”», DWF, n. 24, pp. 132-133.

♦ Liana Borghi (a cura di), 1995. Donna J. Haraway, Manifesto cyborg: donne, tecnologie e biopolitiche del corpo, Milano: Feltrinelli, pp. 196.

♦ Liana Borghi, 1996. “Le finestre di Charlotte: scene per una discesa agli inferi”, in: Liana Borghi e Rita Svandrlik (a cura di), S/oggetti immaginari: letterature comparate al femminile, Urbino: Quattroventi, pp. 251.

♦ Liana Borghi, 1997. “Liminaliens and Others. But Mostly Vamps: Dragons and Women’s SF”, in Giovanna Covi (a cura di), The Literature of the Americas. Critical Studies on the Feminist Subject. Trento: I labirinti, pp. 101-126.

♦ Liana Borghi, 1997. “Prefazione”, in: Ornella De Zordo (a cura di), Jane Austen, Tutti i romanzi.  Roma: Newton, 1997, pp. 1209

♦ Liana Borghi, 1998. “Introduzione. E duttili trame”, in: Marny Hal, Un furgone chiamato desiderio: come muoversi nei trasporti di amore lesbico. Milano: La Tartaruga/Baldini&Castoldi, pp. 13-28.

♦ Liana Borghi, 1998. “Introduzione”, in:  Kate Chopin, Difetto d’amore. Ferrara : L. Tufani, pp. 235.

Liana Borghi, 1999. Pierce this thicket with mere words: intrighi con/testuali di un discorso d’amore di Adrienne Rich”, in: Mario Corona (a cura di), Incroci di genere. De(i)stituzioni, transitività e passaggi testuali. Bergamo: Edizioni Sestante, pp. 47-86.

♦ Liana Borghi, 1999. “Colloquio con Liana Borghi”. Intervista rilasciata a L’Espresso, n. ?, p.?

♦ Liana Borghi, 1999. “L’impronta del corpo. Introduction to short translations to Rebecca Brown, Marny Hall, Joanna Russ, and Lois Rudnick on Mabel Dodge Luhan”. Tuttestorie  (aprile-giugno) pp. 30-32; 42-55; 64-66.

♦ Liana Borghi, “Forti e libere abitatrici di altri mondi”, Legendaria (lug/ago) 1999????, pp.

♦ Liana Borghi, 2000. “Insegnare il queer: marginalità, resistenza, trasgressione”, in: Gigi Malaroda e Massimo Piccione (a cura di), Pro/posizioni. Interventi alla prima università gay e lesbica. Firenze: Edifir, pp. 68-80.

♦ Liana Borghi, 2000. “Lesbian Literary Studies”, in: Theo Sandfort et al. (a cura di), Lesbian and gay Studies: an Introducrory, interdisciplinary approach. London: Sage, pp. 154-160.

♦ Liana Borghi, 2000. “Donna Haraway: se il mondo è un dialetto chiamato metafora”. Introduzione a Testimone_Modesta@FemaleManC_incontra_OncoTopoTM. Femminismo e tecnoscienza di Donna J. Haraway. Revisione, introduzione e cura di Liana Borghi. Milano: Feltrinelli, 2000, introd. pp. 11-23.

Liana Borghi, 2001. “Gender”, in: Adelino Zanini e Ubaldo Fadini (a cura di), Lessico postfordista: scenari della mutazione. Milano: Feltrinelli, pp. 140-146.

♦ Liana Borghi (a cura di), 2001. Passaggi: letterature comparate al femminile, Urbino : Quattro Venti, pp. 419.

♦ Liana Borghi, 2002. “Anarchia, arte e necessità della vita in due riviste americane di primo Novecento” [rete Università di Macerata, sito Reti di Donne] 2001-2002.

♦ Liana Borghi et al. (a cura di), 2002. Gender studies in Europe: Conference proceedings: Monday 2 April 2001. San Domenico di Fiesole: European University Institute, pp. 170.

Liana Borghi, 2002. Diritti sessuali e cultura della diversità. Intervento al Social Forum di Firenze.

♦ Liana Borghi, 2002. “Introduzione. L’occhio dell’ago”, in: Passaggi: letterature comparate al femminile, Urbino: Quattroventi, pp. 404.

♦ Liana Borghi, 2002. “Féminisme américain”, in: Michèle Riot-Sarcey et al. (a cura di), Dictionnaire des Utopies. Paris: Larousse, pp. 89-90.

♦ Liana Borghi, 2002. “Per un’agiografia dell’altra: Rahel Varnhagen/Ellen Key/Hannah Arendt; Muriel Rukeyser/Adrienne Rich”, in: Monica Farnetti (a cura di), Grafie del sé. Letterature comparate al femminile. vol. II “Canonizzazioni”. Bari: Adriatica , pp. 15-18; 29-36.

♦ Liana Borghi, 2002. “Introduzione”, in: Beatriz Preciado, Manifesto contra-sessuale. Milano: Il Dito e la Luna.

♦ Liana Borghi, 2002. “Donna Haraway. La scienza ‘è un dialetto chiamato metafora'”, in Ornella De Zordo e Fiorenzo Fantaccini (a cura di) Le riscritture del postmoderno. Bari: Palomar, pp. 389-412.

♦ Liana Borghi, 2003. “Kim Chernin e la mimesi (perversa) del materno”. in: Eleonora Chiti et al. (a cura di), La perturbante. Das Unheimliche nella scrittura delle donne.  Perugia: Morlacchi, 2003, pp. 293-312.

♦ Liana Borghi, 2003. “Elogio della diversità”, Towanda! anno 9, n. 11, pp. 12-15.

♦ Liana Borghi, 2003. “Diritti sessuali e immaginario sociale”, 11 pp. [Sul sito www.womenews.net; ristampato su Il Paese delle donne, estate 2003].

♦ Liana Borghi e Clotilde Barbarulli (a cura di), 2003. Visioni in/sostenibili: genere e intercultura. Cagliari: CUEC, pp. 262.

♦ Liana Borghi, 2004. “J come jeune fille”, Towanda! anno 9, n. 12 (2003-2004), pp.: 26-27.

♦ Liana Borghi, 2004. “Je/Une Fille”, relazione al convegno Potere è Volere. Conflitti e ambizioni del movimento lesbico, Milano, 27-29 febbraio 2004

♦Liana Borghi, 2004. “Ereditiere. Leggere Stone Butch Blues“. Intervento presentato a Raccontar(si) n. 4. Laboratorio di mediazione interculturale, tema “Genere, diversità, culture”. Prato, Villa Fiorelli, 28 agosto-4 settembre 2004.

♦ Liana Borghi, 2004. “’One’s self is not big enough’. Margaret Anderson, Jane Heap and the Space In-between”, in Marina Camboni (a cura di), Networking Women. Subjects, Places, Links Europe-America towards a re-writing of cultural history 1890-1939. Roma: Edizioni di Storia e Letteratura, pp. 281-92.

♦ Liana Borghi e Clotilde Barbarulli (a cura di), 2004. Figure della complessità: genere e intercultura. Cagliari: CUEC, pp. 210.

♦ Liana Borghi, 2004. “Come una spiaggia del mare: Sarah, Clare, Harry/Harriet, Del/la e i frattali di una auto/biografia”, in: Liana Borghi e Clotilde Barbarulli (a cura di), Figure della complessità. Genere e intercultura, Cagliari: CUEC, pp. 87-102.

Liana Borghi, 2005. “Figurazioni dell’iperspazio: dalla Gradiva alla flâneuse, in: Laura Graziano (a cura di), Mancarsi. Assenza e rappresentazione del sè nella letteratura del Novecento. Verona: Ombre Corte, pp. 171-190.

♦ Liana Borghi, 2005. “Travelling concepts: teaching complexity as the core of inter/transcultural literary studies”. Raw Nerve Books ??????

♦ Liana Borghi, 2005. “Le ‘altre’ lettere di Janet Flanner a Natalia Danesi Murray”, in: Clotilde Barbarulli e Monica Farnetti (a cura di),  Tra amiche. Epistolari femminili fra Otto e Novecento. Greco: Milano, pp. 73-94, pp.191-206. ???

♦ Liana Borghi, 2006 “Tramanti non per caso: divergenze e affinità tra lesbo-queer e terzo femminismo”, in: Teresa Bertilotti et al. (a cura di), Altri femminismi. Corpi Culture Lavoro. Manifestolibri: Roma, pp. 19-36.

Liana Borghi, 2006. “Cioccolata amara in metropolitana: Adrienne Rich e le arti del possibile”, in: Liana Borghi e Clotilde Barbarulli (a cura di), Forme della diversità. Genere, precarietà e intercultura. Cagliari: CUEC, pp. 297-310.

Liana Borghi e Roberta Mazzanti, 2007. Mappe della perdita: periperformatività della diaspora in Anne Michaels e Dionne Brand, in: Liana Borghi e Uta Treder (a cura di), Il globale e l’intimo: luoghi del non ritorno. Perugia: Morlacchi, pp. 31-46.

Liana Borghi, 2007. “Una storia delle lesbiche italiane: come il potere disciplina i corpi”Liberazione, 14 luglio 2007, p. 3. Recensione di: Nerina Milletti e Luisa Passerini (a cura di) Fuori della norma. Storie lesbiche nell’Italia della prima metà del Novecento, Torino: Rosenberg & Sellier, 2007,  Liberazione, sabato 14 giugno 2007, p. 3.

♦ Liana Borghi, 2009. “Prefazione”, in Loredana Magazzeni (a cura di), Corporea: il corpo nella poesia femminile contemporanea di lingua inglese. Sasso Marconi: Le voci della luna

♦ Liana Borghi e Clotilde Barbarulli (a cura di), 2010. Il sorriso dello stregatto: figurazioni di genere e intercultura. Pisa : ETS, pp. 197.

Liana Borghi, 2011. “In the archive of queer politics: Adrienne Rich and Dionne Brand Listening for Something” [relazione presentata al convegno World Wide Women – Globalizzazione, generi, linguaggi, Torino 10-12 febbraio 2011 col titolo: “Mappe per una diaspora queer: Dionne Brand e Adrienne Rich”]

Liana Borghi, 2011.”‘Ma la rivoluzione non ci sarà’. Linea Lesbica e L’Amandor(r)la nei mitici anni Ottanta“, in Elena Biagini (a cura di) Una ribellione necessaria. Lesbiche,gay e trans: 40, 30, 20 anni di movimento. Atti del Convegno 6-8 novembre 2009 Firenze). Firenze, stampato in proprio, maggio 2011, pp. 85-96.

Liana Borghi, 2015. “In viaggio con Katja Petrowskaia“. Intervento al Convegno Narrazioni non lineari, Giardino dei Ciliegi, Firenze, 13-15 novembre 2015.

Liana Borghi, 2016. “R/Esistenze: un willful bricolage“. Introduzione al Convegno Femminismi e liberismo, Giardino dei Ciliegi, Firenze , 2-4 dicembre 2016

Liana Borghi, 2017. “Solo un baleno: epifanie moderniste e rivelazioni quantiche (Hall, Woolf, Bellow con Grosz et al.)“, Intervento al Convegno Abitare il tempo: lo spaziotempo come tropo e figura, Giardino dei Ciliegi, Firenze, 17-19 novembre 2017.

Liana Borghi, 2017. Intervento al Convegno Fare mondo: poetica del futuro dimenticato, Giardino dei Ciliegi, Firenze, 8-10 dicembre 2017

Liana Borghi, 2019. “Performatività del dominio. Un’introduzione“. Intervento al Convegno Performatività del dominio, Giardino dei Ciliegi, Firenze, 27-29 settembre 2019.

Liana Borghi, 2019. “Lucia Berlin. Una lettura per diffrazione“. Relazione al Workshop “Lavanderia degli Angeli” del Convegno Visibile e invisibile. Scritture e rappresentazioni del lavoro delle donne, Venezia, 13-15 dicembre 2019

Liana Borghi, 2020. “Are the Lips a Grave?” di Lynne Huffer: ripensare queer e femminismo per un’etica dell’eros”. Recensione pubblicata online da Gaynews

 

 

 

Lascia un commento