Cinema italiano

Mauro Giori cita:

La donna nel mondo (1963, Jacopetti); locale lesbico
Mondo Balordo (1964, Bianchi Montero, Viola); festa lesbica in una dark room
Mondo di notte n. 3 (1964, Proia); nightclub lesbico
La fuga (1964, Spinola); Piera, la butch della situazione, corteggia Luisa. Piera, nonostante la psicanalisi, si suiciderà
L’harem (1967, Ferreri) ????
Le altre (1969, Maietto); coppia lesbica vuole un figlio
Le salamandre (1969, Cavallone); Ursula è bianca, Utah è nera.
Accoltella Ursula e Henry (lo psichiatra)
I segreti delle città più nude del mondo (1971, Martino); le lesbiche sono delle femministe
———

Amori in corso (1989, Bertolucci); Bianca e Anna alla fine si innamorano
La vespa e la regina (1999, Ferrero), lesbica e gay si innamorano
Tra(sgre)dire (2000, Brass); tra le varie cose, saune per donne

—————

Senza fine (2008, Cuzzillo)






Il richiamo (2009, Pasetto)