2002, Stefano Sieni – La sporca storia di Firenze

Stefano Sieni, 2002. La sporca storia di Firenze. Firenze: Le Lettere, p. 89 Cortesia di Giovanni dall’Orto.   Si chiamava Sandrina ed era figlia di Francesco da San Miniato al Monte. Ma per tutti, anche per gli Otto di guardia e Balìa, era “la Sandrina che poppa le donne”. Con questo soprannome, che indicava la … Leggi tutto

1893, Giuseppe Profeta – Igiene pubblica e privata delle malattie veneree

Giuseppe Profeta, 1893. Igiene pubblica e privata delle malattie veneree, con appendice sulla medicina forense di tali malattie, Palermo: Fratelli Vena, 1893, pp. 400. Il testo allo https://archive.org/details/igienepubblicaep00prof/ p. 132 […] La giovane prostituta, sofferente di tribadismo (è l’istinto sessuale in singolare modo pervertito, per cui la donna si procura con ardore altre donne, per soddisfare le … Leggi tutto

1888, Cesare Lombroso – Palimsesti del carcere

Cesare Lombroso, 1888. Palimsesti del carcere: raccolta unicamente destinata agli uomini di scienza. Torino: Fratelli Bocca. Testo reperibile allo https://archive.org/details/BRes061319/ e allo https://archive.org/details/palimsestidelca00lombgoog/ Parte prima. Sez. XII. Donne (pp. 101-104) [p.102] Sul periodico La buona settimana. Ricordo della detenuta Sart. Gius., povera infelice prostituta, entratat in questo carcere addì 19 agosto, uscita il 3 settembre. … Leggi tutto

1886, Paolo Mantegazza – I pervertimenti dell’amore

Paolo Mantegazza, 1886. “I pervertimenti dell’amore”. Capitolo V in: Gli amori degli uomini. Saggio di una etnologia dell’amore. Milano: Paolo Mantegazza Editore, Tip. Letteraria, Via Solferino, 11.  pp.  129-161. Originale allo https://archive.org/details/gliamoridegliuo01mantgoog     Capitolo V. I PERVERTIMENTI DELL’AMORE: Prologo p. 131; La masturbazione 133-135; Tribadismo 136-140; Sodomia 141-154; Strano pervertimento 154-158; Bestialità 158-161 Lo psicologo … Leggi tutto

1900, Antonino Cutrera – La mala vita di Palermo

Antonino Cutrera, 1900. La Mala Vita di Palermo. Contributo di Sociologia Criminale; 2a edizione. Capitolo “Le prostitute”. Palermo:  Alberto Reber, pp. 30-33. Originale allo  https://archive.org/details/lamalavitadipale00cutruoft      Intanto se la prostituta non desidera l’uomo, spesso desidera la donna, in braccia alla quale i suoi sensi attutiti si svegliano, per assaporare il frutto proibito subendo un’accoppiamento … Leggi tutto